HomeAmbienteBrunello di Montalcino 2016 Castel Giocondo

Brunello di Montalcino 2016 Castel Giocondo

Cucina&Cantina / 75

Vino/75

CASTEL GIOCONDO BRUNELLO DI MONTALCINO 2016   

 

Questo magnifico Brunello è prodotto dalla famosissima cantina Frescobaldi, una delle maggiori e più estese aziende viticole europee, titolare di nove tenute in Toscana, tutte situate in zone particolarmente vocate e dedite alla produzione di vini pregiati, D.O.C. e D.O.C.G.. Delle nove proprietà, tra cui Remole, Castiglioni, Corte, Santa Maria e Valiano, i Castelli di Pomino, Nipozzano e Castel Giocondo producono i vini di maggior pregio. Sebbene l’azienda abbia vissuto numerose evoluzioni nel corso degli anni, la proprietà non è mutata e ancor oggi appartiene interamente alla famiglia Frescobaldi. Il Castello di Pomino, nella zona del Pomino D.O.C., 40 chilometri a nord est di Firenze, sulle pendici dell’Appennino Tosco-Emiliano, si estende su 1.458 ettari di terreno, di cui 103 sono vigneti. Il Castello di Nipozzano, nella zona del Chianti Rufina D.O.C.G., 30 chilometri a nord est di Firenze, nel tipico paesaggio collinare toscano, ha una superficie di 626 ettari di cui 212 a vigneto. Castel Giocondo, nella zona di produzione del Brunello D.O.C.G. e del Rosso di Montalcino D.O.C., a sud di Siena, si estende per 815 ettari, di cui 151 iscritti all’Albo del Brunello, in un ambiente tipicamente mediterraneo. Le altre aziende Frescobaldi, che insieme si estendono su altri 1.164 ettari, di cui 279 coltivati a vigneto, si trovano in zone viticole di pregio: Remole, 15 chilometri ad est di Firenze nel Chianti Rufina; Castiglioni, Montagnana e Valiano, circa 30 chilometri a sud ovest di Firenze nel Chianti Colli Fiorentini; infine Corte nel Mugello e Santa Maria nella zona di Scansano, in provincia di Grosseto. Le prime tre aziende sono dotate ciascuna di proprie strutture di vinificazione ed affinamento del vino, mentre le uve provenienti dalle altre sei tenute vengono vinificate nella cantina di Montagnana. La struttura di Sieci ospita la cantina di confezionamento e conservazione dei vini. In tutte le sue aziende Frescobaldi s’impegna a produrre vini fortemente caratterizzati dalla matrice ambientale, con uno stile moderno, innovativo e ricco di personalità. La filosofia che negli anni ha caratterizzato l’attività vinicola di Frescobaldi si basa sulla valorizzazione delle uve dei propri vigneti, nella convinzione che la qualità del prodotto nasca prima di tutto dal vigneto. Il “terroir”, ossia il legame indissolubile tra l’ambiente, il vitigno, il clima e l’intervento dell’uomo, è, secondo Frescobaldi, all’origine della qualità del vino. Sulla base di questo concetto, Frescobaldi ha sviluppato la propria leadership in campo vitivinicolo. Grazie alle capacità di ricercare ed innovare, mediante le quali ha acquisito la più lunga esperienza nella coltivazione di Chardonnay, Cabernet, Merlot e Pinot in Toscana, può vantare di essere tra le prime aziende viticole ad aver specializzato il vigneto, ed avere introdotto l’uso dell’acciaio e del rovere in vinificazione.

Provenienza:  Montalcino – Toscana

 

Annata : 2016

Gradazione alcolica: 14,5% vol.

 

Varietà delle uve: Sangiovese 100%

Vinificazione:  questo Brunello è ottenuto da una attenta selezione di uve della sola varietà Sangiovese raccolte a mano verso la fine si settembre  nel vigneto di Castel Giocondo, situato tra i 250 ed i 450 metri sul livello del mare, esposto a sud, sud-ovest, con età media di 20 anni, con densità di 3.000 piante per ettaro negli impianti di “prima generazione” e 5.500 in quelli più recenti, coltivato a cordone speronato basso su terreni galestrosi, di alberese ed arenaria, ricchi di argilla e calcio. La pigiatura di tipo soffice viene effettuata con presse orizzontali, il vino viene lasciato fermentare per 12 giorni a temperatura non superiore a 30 gradi centigradi in contenitori di acciaio inox. Il tempo di maturazione sulle bucce è di circa 3 settimane. La fermentazione malolattica si svolge immediatamente dopo quella alcolica. L’affinamento dura 36 mesi ed ha luogo per una piccola parte in barriques ed il resto in botti di rovere di Slavonia da 80 e 100 ettolitri. Il vino riposa in bottiglia per almeno 4 mesi come previsto dal disciplinare.

Caratteristiche organolettiche: Il colore è rosso rubino con evidenti riflessi granati. I profumi sono evoluti, di piena intensità, ampi. Manifesta sentori di frutta matura, di ciliegia in particolare, e poi una lieve speziatura di pepe, cannella e chiodi di garofano. In bocca l’attacco è elegante, pieno senza essere imponente, fine, con acidità e tannini ben miscelati. Finale asciutto austero ma non abbastanza lungo.

Temperatura di servizio: 19-20 °C  previa ossigenazione per almeno 2 ore in un bel calice ampio e rotondo .

Longevità :  se ben conservato può dare belle soddisfazioni fino al 2031;

Abbinamenti : Un vino che si abbina alla perfezione con portate cariche di gusto e molto strutturate come il brasato di manzo, la pasta al sugo di carne, la bistecca Fiorentina, il filetto al pepe verde, formaggi stagionati . Ma per chi vuole osare lo consiglio un misto di cacciagione in salmì, come beccaccia, lepre, fagiano e pernice.

(M. Travalini)

 

 

 

 

 

Articolo precedente
Articolo successivo
Nessun Commento

Inserisci un commento