HomeAttualitàGIOACCHINO ANGELONI AL COORDINAMENTO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – IL GENERALE AVEZZANESE DELLA GUARDIA DI FINANZA A ROMA DOPO I SUCCESSI AL COMANDO DELLA REGIONE SARDEGNA

GIOACCHINO ANGELONI AL COORDINAMENTO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – IL GENERALE AVEZZANESE DELLA GUARDIA DI FINANZA A ROMA DOPO I SUCCESSI AL COMANDO DELLA REGIONE SARDEGNA

GIOACCHINO ANGELONI AL COORDINAMENTO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO.

IL GENERALE AVEZZANESE DELLA GUARDIA DI FINANZA A ROMA DOPO I SUCCESSI AL COMANDO DELLA REGIONE SARDEGNA

Si racconta che nascere, vivere o conoscere anche per poco la Sardegna è come cadere in un incantesimo, si insinua con veemenza nel sangue per non abbandonarti mai più.

Nella giornata di giovedì 21 settembre 2022, nel cortile d’armi del Comando regionale della Guardia di finanza di Cagliari, si è svolto il cerimoniale del passaggio di consegne fra il Generale di Divisione Gioacchino Angeloni, uscente dopo 4 anni di incarico nell’isola, e il Generale di Brigata Claudio Bolognese (entrambi nella foto)

Alla presenza del Generale di Corpo d’Armata Andrea De Gennaro, Comandante interregionale dell’Italia Centrale, il Generale Angeloni ha ripercorso i quattro anni del suo comando in Sardegna. In questo arco di tempo la guardia di Finanza ha avviato procedure per il recupero a tassazione di circa 2 miliardi di euro, nel settore della spesa pubblica, ha scoperto appalti irregolari per quasi 100 milioni di euro, segnalandoli alla Corte dei Conti. Quasi 1000 i denunciati per riscossione fraudolenta del reddito di cittadinanza con il recupero di circa 10 milioni di euro indebitamente percepiti. Sicuramente importante è stata l’operazione sul fronte della lotta al traffico di droga con quasi 14 tonnellate di stupefacenti, sottratti alla malavita nigeriana. Non da poco conto la lotta contro le coltivazioni di cannabis non autorizzate presenti su tutta l’isola e intercettate dalla GdF. Il bilancio dei quattro anni ha poi sottolineato le misure più recenti relative alle misure di congelamento di beni per circa 500 milioni di euro con ville, imbarcazioni di lusso e società intestate a cittadini russi. Sicuramente di molta importanza per lo sviluppo della rete di sicurezza sull’isola sarda, sono state la riapertura di Tenenza a Santa Teresa di Gallura e l’elevazione al rango di Compagnia della tenenza di Tempio, Porto Torres, Arbatax, Iglesias, oltre all’istituzione della sezione operativa navale di Olbia. Di fronte alle autorità religiose, civili, militari e della magistratura il Comandante Angeloni, sincero e forte con cuore abruzzese, ha salutato la sua amata Sardegna, avviandosi verso altri percorsi professionali a Roma, dove l’attende il nuovo prestigioso incarico come ufficiale di collegamento nel Ministero dello Sviluppo Economico. Buon vento al generale Gioacchino Angeloni estensibili alla dott.ssa Donatella D’Amico penna prestigiosa della nostra Rivista della Domenica con la sua rubrica Scuola&Formazione.

Post Tags
Articolo precedente
Articolo successivo
Nessun Commento

Inserisci un commento