HomeLa RivistaA FRIBURGO  CONFERENZA EUROPEA SUGLI AFFARI ED I SERVIZI PER GLI STUDENTI UNIVERSITARI

A FRIBURGO  CONFERENZA EUROPEA SUGLI AFFARI ED I SERVIZI PER GLI STUDENTI UNIVERSITARI

Educazione & Formazione / 72 

A FRIBURGO  Conferenza europea sugli affari ed i servizi per gli studenti universitari

di Donatella D’Amico 

Sul finire del mese di Agosto 2022, si è svolto in Germania, un nuovo appuntamento europeo per gli enti per il diritto agli studi universitari. A Friburgo l’Italia è stata rappresentata del Presidente Alessandro Sciretti e della Direttrice Generale Donatella D’Amico dell’ Ente per il Diritto allo Studio Universitario del Piemonte (EDISU).  la Conferenza europea sugli affari ed i servizi per gli studenti universitari si è svolta dal 22 al 26 agosto 2022. presso l’Auditorium dell’Università Albert Ludwig, con il titolo: Campus del futuro: sostenibile, sociale, digitale.

Nella prima giornata dopo l’arrivo delle delegazioni da varie parti dell’Europa, con la partecipazione eccezionale della  Sidney University of Australia. è stato aperto il tavolo informativo nella “Haus zur Lieben Hand” che rappresenta l’auditorium dell’Università di Friburgo.

In seconda giornata dopo i rituali saluti istituzionali delle autorità civili della città di Friburgo sono state introdotte le tematiche della Conferenza da parte dei rappresentanti delle università tedesche che hanno organizzato l’evento.

E’ seguito  il confronto dei rappresentanti degli enti del DSU  durante il quale sono stai esaminati gli sviluppi attuali nella dimensione sociale dell’istruzione universitaria, soprattutto in relazione ai lunghi periodi di lockdown,ed al conseguente adattamento dei servizi a favore degli studenti. Alla luce di tali riflessioni, ci si è chiesti quali fossero le sfide educative di oggi e su quali strade sarà possibile sviluppare la dimensione sociale del diritto allo studio universitario.

Sono emerse con forza le seguenti domande tematiche:

  • in che modo i vari lockdown e i molteplici semestri di formazione online hanno cambiato in modo permanente la vita nel campus?

  • Come gli studenti si sono adattati a questi cambiamenti?

  • Cosa resterà? Cosa deve ancora cambiare?

I responsabili delle università tedesche hanno riservato su ogni tematica uno spazio di testimonianza ad uno studente universitario, membro del Consiglio di Amministrazione Universitaria.

Nelle giornate seguenti sono stati affrontati temi strettamente legati allo sviluppo del diritto allo studio universitario: soprattutto la sostenibilità per il futuro nelle residenze universitarie, nelle sale studio, nelle mense universitarie e proposte per definire strategie sostenibili individuando obiettivi e le modalità per misurarli  ,.

Un ampio spazio è stato riservato al significato dei partenariati internazionali e alle relative modalità di costruzione e mantenimento. Sono stati evidenziate, ad esempio, esperienze di cooperazione franco-tedesca come forme di cooperazione di successo.

Il Presidente Sciretti e la Direttrice Generale D’Amico, , hanno esposto con ricchezza di documentazione le felici esperienze di partnership che l’Edisu Piemonte  ha in corso con Dubai, con le regioni della Spagna meridionale, con il Canada e con lo stato di NewYork.

La Direttrice Generale Teresa Mazzarulli dell’ADSU di Chieti-Pescara, ha relazionato sui partenariati con i paesi del Mediterraneo, iniziati in occasione dei Giochi del Mediterraneo  di Pescara 2009 e felicemente condotti ancora oggi con molte occasioni d’incontro.

Ogni giornata si è conclusa con delle cene incentrate sulle delizie culinarie di Baden e della Foresta Nera, ,  orario d’inizio alle  ore 18,00, inconsueto, per noi italiani ma tipico del nord Europa. Non è mancato un Backstage Tour delle strutture dei servizi per gli studenti universitari di Friburgo, attraverso piccoli gruppi di partecipanti, linguisticamente omogenei: Sede centrale con Centro informazioni, Ufficio di aiuto finanziario e Centro di consulenza, Residenza studentesca, Sala da pranzo, ecc.

Nei giorni finali c’è stato un serrato confronto su tematiche più pratiche e di maggior impegno gestionale come costruzione, ristrutturazione di nuove e vecchie residenze per studenti universitari, fornitura di energia, risparmio energetico, calcolo costi-benefici degli investimenti in sostenibilità, sviluppo del campus universitari e concetti spaziali, aree comuni, spazi verdi e tetti giardini ecc.

Su tali ultimi temi è stato di grande utilità l’intervento del rappresentante per la promozione della sostenibilità nei servizi di ristorazione degli istituti di istruzione superiore del Regno Unito, che ha parlato di campus universitario sostenibile: innovazioni nei ristoranti e nelle mense universitarie, prevenzione e riduzione dei rifiuti/riciclaggio/imballaggio.

Su tali aspetti la direttrice D’Amico  ha riferito che l’EDISU Piemonte sta intervenendo con una politica di forte valore sistemico per un allineamento degli obiettivi dell’ente con quelli di sviluppo sostenibile (Agenda 2030 dell’ONU), utilizzando gli strumenti finanziari messi a disposizione dal Governo italiano attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza(PNRR) ed i  Fondi di Sostenibilità e Coesione (FSC).

L’evento si è concluso con un Concerto di Organo nella Cattedrale di Nostra Signora di  Friburgo, una meravigliosa chiesa gotica tedesca la cui costruzione fu portata a termine in epoca medioevale (dal XII al XIV secolo).

 

Nessun Commento

Inserisci un commento