HomeLa RivistaLA RESIDENZA “OLIMPIA” DIVENTA “ORTO”CON IL PROGETTO EDISU-COLDIRETTI

LA RESIDENZA “OLIMPIA” DIVENTA “ORTO”CON IL PROGETTO EDISU-COLDIRETTI

Scuola Educazione / 49

La residenza Olimpia diventa “Orto” con il progetto Edisu  – Coldiretti 

Azioni virtuose per la sostenibilità dal mondo agricolo e dall’università 

di Donatella D’Amico

Con l’approssimarsi della primavera e, speriamo, della fine dell’incubo Covid 19, l’Edisu Piemonte stringe un nuovo importante sodalizio istituzionale. con Coldiretti Piemonte, per progettare e mettere a frutto, nel vero senso del termine, percorsi innovativi, virtuosi e del tutto sperimentali dedicati alle politiche green attive, equo consumo, autoproduzione e sostenibilità. 

Coldiretti ha tra i propri compiti strategici quello di stimolare la formazione continua, oltre che la partecipazione dei giovani ai processi di rigenerazione dell’agricoltura come forza produttiva rispettosa dell’ambiente e del benessere della popolazione. Il protocollo d’intesa le due istituzioni prevede di intraprendere azioni comuni di natura tecnico organizzativa e finanziaria, volte a favorire l’osmosi reale tra il sistema universitario e mondo agricolo.

Il Presidente di Edisu Sciretti e la Direttrice Generale D’Amico hanno incontrato Roberto Moncalvo, Presidente della Coldiretti Piemonte per porre le basi di una collaborazione importante tra mondo agricolo e universitario.con l’obiettivo, tra l’altro, di favorire i processi e sviluppo 

Dai buoni propositi alla concretezza: Edisu, grazie al lavoro dei suoi tecnici, ma soprattutto con il concreto supporto di Coldiretti, potrà dare gambe ad un progetto pilota green da realizzarsi all’interno della residenza “Olimpia”, sul Lungo Dora Siena a Torino, con la creazione di un orto sospeso. Orto, Torino e Olimpia  vengo simpaticamente  resi nel significativo acronimo Or.TO-limpia che dà il nome al progetto, di cui qui di seguito indichiamo i particolari più significativi.

Il progetto “Or.TO-limpia”

L’area di intervento è situata nella residenza universitaria famosa per esser stata realizzata per le Olimpiadi Invernali del 2006 che si estende su una superficie di circa 18.700 mq (di cui 5.530 mq di superficie coperta e di 13.100 mq di superficie “a verde attrezzato”). Proprio in questo contesto, grazie alla collaborazione tra Edisu e Coldiretti, il progetto prevede la realizzazione di grandi contenitori sospesi per la coltivazione di ortaggi e piante officinali. In contenitori, rivestiti di legno, della grandezza 1X1 metro, verranno alloggiate le coltivazioni delle erbe aromatiche e officinali tipiche del territorio. Tali contenitori verranno posizionati lungo i percorsi ginnici, presenti nel vasto giardino della residenza, con etichettatura che riporta il nome scientifico e l’utilizzo suggerito. Inoltre, numerosi spazi di coltura verranno dedicate ad ortaggi e verdure di stagione, inseriti in un mosaico verde che ornerà la residenza, offrendo agli studenti e studentesse la possibilità di coltivare e di utilizzare i prodotti dell’orto.

La superficie destinata a orto di circa 235 mq  sarà sovrastata da una copertura telata removibile, che servirà come protezione delle piante da agenti atmosferici più violenti, come la grandine. Il progetto coinvolgerà anche gli studenti e le studentesse residenti ad Olimpia: la pratica della coltivazione dei residenti, affiancati da agricoltori professionisti, non sarà solo laboratorio di autoproduzione ma incontro, confronto e scambio di saperi e conoscenza, di valori sacrosanti come quelli legati alla cura e al rispetto della terra.

Grazie all’accordo istituzionale, “Olimpia” sarà sede di  seminari, eventi e giornate a tema, per la presentazione di prodotti naturali, realizzati da scarti di lavorazione, nell’ottica dell’economia circolare.

Di seguito le dichiarazioni dei protagonisti dell’intesa.

Il Presidente di Edisu Piemonte Alessandro Ciro Sciretti: “l’incontro e il confronto creano valore: con il prezioso supporto di Coldiretti avremo modo di offrire ai nostri studenti e studentesse un nuovo concetto di vivere in residenza e con il progetto di orto sospeso emergerà un nuovo senso condiviso di comunità studentesca”. La Direttrice Generale Donatella D’Amico aggiunge: ”il progetto realizza in pieno lo spirito della cittadinanza attiva, oggi tanto caro al nostro ente, e rende possibile una piena integrazione di studenti e studentesse che vengono da paesi lontani e vicini e si ritrovano in un comune lavoro per coltivare il loro parco verde “Or.TO-limpia”.

Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte: “Innovazione, cultura del cibo e sinergia sono alla base del protocollo firmato con Edisu, in un’ottica di collaborazione proficua ed un’attenzione all’ambiente ed al territorio, nella convinzione che proprio dai giovani possano partire importanti progetti di valorizzazione delle produzioni locali”.  

Articolo precedente
Articolo successivo
Nessun Commento

Inserisci un commento