HomeUncategorizedOrtona, presentato il libro “I pellerossa che liberarono l’Italia”

Ortona, presentato il libro “I pellerossa che liberarono l’Italia”

[PROMOBOX] • Questo articolo è offerto dalla Farmacia Savelli Piergiorgio di Castelfrentano. La Farmacia Savelli, storica attività locale, vi aspetta per ogni vostra evenienza in Corso Roma 12 ed è contattabile al numero 0872.56128.

Ortona, presentato ieri il libro di Matteo Incerti “I pellerossa che liberarono l’Italia”

È stato presentato a Ortona,  nella splendida cornice della Torre della Loggia, il libro di Matteo Incerti “I pellerossa che liberarono l’Italia”. L’evento è stato organizzato dall’associazione culturale “Crossroads” e ha visto la partecipazione dell’autore, insieme alla presidente di “Crossroads” Angela Arnone, del Tenente Generale e vicecomandante del JFC di Napoli Omer Lavoie. A moderare i dibattito Edoardo Grumelli.

“I pellerossa che liberarono l’Italia” una storia di libertà e di riscatto sociale mai raccontata prima

Il libro è dedicato ai 3000 soldati canadesi nativi arruolati durante la Campagna d’Italia durante la Seconda Guerra Mondiale. Una storia di riscatto sociale che ha avuto come protagonisti tanti ragazzi pellerossa che hanno dato spesso la loro vita per liberare l’Italia e L’Europa dal nazifascismo. Un popolo, quello dei pellerossa, che nel proprio paese (il Canada) era considerato ancora di serie B. Confinati nelle riserve, costretti a rinunciare alla loro lingua e alla loro identità nelle cosiddette “scuole residenziali” dove spesso venivano violentati, i nativi americani del Canada trovarono nella guerra un’occasione di riscatto sociale. Come spiegato dall’autore Matteo Incerti, il libro è nato dalla sua passione per la storia:«Mi sono sempre interessato di storia e mi è sempre piaciuto indagare le nazionalità di coloro che combatterono nella Campagna d’Italia», ha dichiarato lo scrittore.

I pellerossa canadesi, la campagna d’Italia e il loro legame con Ortona

La scelta della location, poi non è casuale. Ad Ortona, infatti si combatté una delle battaglie più importanti nella campagna di liberazione dell’Italia. Una battaglia in cui l’esercito canadese fu determinante, anche grazie ai suoi 3.000 soldati pellerossa. Una battaglia che ancora oggi viene ricordata e celebrata dall’esercito del Canada, insieme allo Sbarco a Pachino, in Sicilia il 10 luglio 1943, come ricordato dal Tenente Generale Lavoie. Il libro racconta questa storia e i pellerossa protagonisti di quelle battaglie sul suolo italiano, raccontando anche la loro battaglia nel dopoguerra per il riconoscimento dei loro diritti in Canada.

Nessun Commento

Inserisci un commento